Nuova sede BCC Pachino

 

Capogruppo

Nicola Piazza

Componenti

Riccardo Catania

Giovanni Culotta

Francesco Infantino

Vincenzo Schilirò

Render

AP – Architectural portrait

Tipologia

Concorso (finalista)

Luogo

Pachino (SR)

Anno

2020

 

L’area d’intervento presenta una condizione strategica, sia per la posizione limitrofa alla strada provinciale 19 che collega Pachino a Noto, sia per l’orografia del lotto che digrada a est e guarda verso l’Oasi di Vendicari e verso le ultime propaggini dell’altopiano ibleo.
Questa singolare valenza paesaggistica suggerisce la scelta della parte più elevata del lotto per l’insediamento della nuova sede della banca, collocata quindi in una posizione più arretrata rispetto alla trafficata SP 19 ma, al tempo stesso, in posizione visivamente dominante a scala territoriale.
L’ingresso al nuovo centro direzionale della banca, previsto dalla SP 85 in
corrispondenza della parte più alta del lotto, dà accesso alla zona dei parcheggi.
Al pianoterra si trova la hall d’ingresso, direttamente collegata al foyer dell’auditorium, dotato anche di accesso indipendente. Dalla hall si accede direttamente al primo livello dove si trovano i quattro corpi degli uffici: i primi tre ospitano la sede operativa, il quarto il centro direzionale.
I volumi degli uffici, posti perpendicolarmente rispetto alla SP 19, sono sospesi e occupano una porzione di suolo ridotta che garantisce un risparmio di suolo e una maggiore permeabilità dell’ampia superficie del lotto, nel rispetto dei criteri di salvaguardia ambientale.
I quattro corpi di fabbrica (aggettanti rispetto al muro sottostante e poggiati in quota sul declivio retrostante) sono collegati da corridoi vetrati che consentono, nei punti di passaggio, la vista diretta verso l’esterno. L’area con l’anfiteatro all’aperto è collocata nella parte nord del lotto.
Le strutture previste per la fondazione e per i corpi del pianoterra sono in calcestruzzo armato, la struttura dei volumi degli uffici è prevista in profilati di acciaio.
Il progetto privilegia materiali riciclabili con elevate prestazioni di durabilità. Dal punto di vista energetico la nuova sede della BCC di Pachino si configura come edificio NZEB (Nearly Zero Energy Building) e prevede l’uso di fonti energetiche rinnovabili.